Educazione AlimentareSport

Dieta, Fitness e Sindrome Metabolica

posted by Luca Paolini Aprile 12, 2013 0 comments

metabolic_syndrome

La Sindrome Metabolica è definita, in ambito medico, come la concomitante presenza in un individuo di tre o più dei seguenti fattori di rischio: obesità addominale ( circonferenza vita > 102 cm per gli uomini e > 88 cm per le donne), alti livelli sierici di trigliceridi (  150 mg/dl), bassi livelli sierici di colesterolo HDL (< 40 mg/dl negli uomini e < 50 mg/dl nelle donne), ipertensione arteriosa ( 130 / 85 mmhg) ed elevata glicemia plasmatica a digiuno ( 110 mg/dl).

La sindrome metabolica è quindi un insieme di alterazioni con la potenzialità di aumentare il rischio di insorgenza del diabete di tipo 2, di malattie cardiovascolari e di morte prematura.

Alcuni fattori di rischio per la sindrome metabolica sono ritenuti modificabili, come una dieta non salutare, uno stile di vita sedentario ed il sovrappeso. E’ infatti accertato che una dieta in linea con le linee guida esistenti cosi come un’attività fisica regolare e una buona attività cardiofitness sono associati ad una riduzione del rischio di sviluppo della Sindrome Metabolica.

Rispetto alla dieta, studi hanno evidenziato che effetti positivi possono essere già raggiunti con questi quattro obiettivi: ≥ 400 gr di vegetali al giorno, 2 porzioni di pesce a settimana, 14 gr di fibre ogni 1000 kcal e < 10% dell’energia derivata da acidi grassi saturi al giorno.

Interessante è anche sottolineare come oltre ad una dieta salutare anche l’attività fisica riduca il rischio di sviluppare la Sindrome Metabolica. Anzi, l’associazione di una attività fisica ad intensità elevata  alla riduzione del rischio patologico è addirittura più forte rispetto ad un regime alimentare salutare.

cardio-fitness-3183

Dati, questi, che suggeriscono come una concomitanza di stili di vita positivi, dieta ed attività fisica, riescano ad imprimere un effetto potenziato sulla riduzione del rischio patologico derivante dall’insorgere della Sindrome Metabolica.

Per approfondimenti:

Ekelund U, Franks PW, Sharp S, Brage S, Wareham NJ. Increase in physical activity energy expenditure is associated with reduced metabolic risk independent of change in fatness and fitness. Diabetes Care. 2007;30:2101–2106

Lakka TA, Laaksonen DE, Lakka HM, Männikkö N, Niskanen LK, Rauramaa R, et al. Sedentary lifestyle, poor cardiorespiratory fitness, and the metabolic syndrome. Med Sci Sports Exerc. 2003;35:1279–1286

Ruidavets JB, Bongard V, Dallongeville J, Arveiler D, Ducimetière P, Perret B, et al. High consumptions of grain, fish, dairy products and combinations of these are associated with a low prevalence of metabolic syndrome.J Epidemiol Community Health. 2007;61:810–817

 

Articoli correlati

You may also like

Leave a Comment